SEI IN > VIVERE FIRENZE > ATTUALITA'
comunicato stampa

A La città dei lettori il focus su sguardi femminili e queer in letteratura

3' di lettura
12

da Organizzatori


La scrittrice statunitense Catherine Lacey, osannata dal New Yorker, sarà l’ospite speciale insieme all’ultimo romanzo “Biografia di X” (Edizioni SUR) della 2/a giornata de La città dei lettori – il festival a cura di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS con la direzione di Gabriele Ametrano – che propone un approfondimento sugli sguardi femminili e queer in letteratura.

Appuntamento sulla terrazza di Villa Bardini (Costa San Giorgio 2) alle 19.00 dove l’autrice, insieme alla scrittrice Elena Stancanelli e alla traduttrice Martina Testa, racconterà al pubblico il nuovo lavoro: una riflessione brillante sul rapporto tra arte e vita e sulla costruzione della propria identità. Alla morte dell’amatissima moglie – un’artista famosa ed elusiva che si nascondeva sotto lo pseudonimo di X – la vedova decide di ricostruirne il misterioso passato e scriverne la biografia definitiva, in cui si delinea il ritratto di una provocatrice geniale e camaleontica.

Cambiando più volte nome, X intraprende una carriera da musicista, scrittrice e visual artist, intrecciandosi con le vite di celebrità come David Bowie, Tom Waits, Susan Sontag e Carla Lonzi. Giunta quest’anno alla 7/a edizione, La città dei lettori è possibile grazie al patrocinio e al sostegno di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze ed Estate Fiorentina e al sostegno di Unicoop Firenze e International Motors (www.lacittadeilettori.it).

La programmazione del festival partirà alle 10.30 nel Salone della Villa con il convegno aperto al pubblico “Luci e ombre sulla violenza di genere - Gli strumenti per contrastare la violenza su donne e minori”, un’occasione di sensibilizzazione con professionisti e operatori del settore a cura del Centro Aiuto Donna Lilith e S.I.A.P. (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia). Interverranno la Sostituto Procuratore del Tribunale di Prato Valentina Cosci, il Commissario Capo della Polizia di Stato Nadia Giannattasio, la Responsabile del servizio GAIA AOU Meyer IRCCS Stefania Losi e addetti responsabili del Centro Lilith, con il saluto del Questore della Provincia di Firenze Maurizio Auriemma e la moderazione di Gabriele Ametrano.

Si riparte nel pomeriggio, alle 18.00 sulla terrazza, con Pegah Moshir Pour, l’attivista per i diritti umani e autrice del celebre monologo sulle donne iraniane recitato sul palco di Sanremo insieme a Drusilla Foer, che presenterà il suo libro d’esordio pubblicato da Garzanti “La notte sopra Teheran”, una storia per tener vivo il dibattito su cosa significa nascere bambine in Iran nata dalla sua vicenda personale (con servizio di interpretariato LIS). Alle 18.45 sempre sulla terrazza in collaborazione con La Fioreria delle Storie la lettura-spettacolo con l’attrice Elisabetta Salvatori in ricordo della poeta e mistica francese Madeleine Delbrêl, una delle figure più straordinarie del nostro secolo.

Durante i giorni del Festival a Villa Bardini, sarà possibile visitare gratuitamente la mostra "Mimmo Jodice. Senza Tempo". Presentando il segnalibro distribuito ai partecipanti del Festival, si potrà accedere alla mostra successivamente con uno sconto del 50% fino al 14 luglio. La mostra include 80 fotografie del Maestro napoletano, esposte per la prima volta a Firenze, un documentario di Mario Martone che esplora la vita dell'artista e una sezione inedita dedicata a Michelangelo. Inoltre, fino al 14 luglio, ogni sabato alle 17:30, saranno offerte visite guidate gratuite per i partecipanti alla mostra e fino al 30 giugno, ogni sabato e domenica si terranno laboratori gratuiti per bambini.

Per informazioni e prenotazioni sui laboratori, contattare CSC Sigma al numero 055 6146853 (dal lunedì al venerdì, ore 9.00-13.00 e 14.00-18.00) o via email a infofcrf@cscsigma.it.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2024 alle 16:29 sul giornale del 06 giugno 2024 - 12 letture






qrcode