SEI IN > VIVERE FIRENZE > SPETTACOLI
comunicato stampa

Campi Bisenzio: al Teatrodante Carlo Monni Francesco Montanari e Cristiano Caccamo in “Sesto potere”, tra hacking e fake news

3' di lettura
16

da Organizzatori


Dopo il quarto potere della stampa e il quinto potere della televisione, un sesto potere, molto più sottile, scivola tra gli smartphone, nelle notifiche Facebook e nelle stories su Instagram.

Un potere invisibile, come è sempre invisibile chi lo comanda ed è sempre ignoto perché lo fa. E proprio da qui prende il titolo Sesto potere. Nascita di una democrazia violata dall’odio, dal denaro e dalla vendetta”, lo spettacolo con Francesco Montanari – già Girolamo Savonarola nella serie “I Medici” – e Cristiano Caccamo – attore tra i concorrenti della 3/a edizione di “Lol – Chi ride è fuori” –in scena mercoledì 31 gennaio ore 21.00 al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante 23). Un gruppo di hacker, una campagna elettorale da sabotare, un giornalista da screditare e un budget a disposizione che si assottiglia sempre di più innescando un conflitto incendiario: questi gli ingredienti del lavoro prodotto da Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro e Teatro Manini che vede approdare sul palcoscenico i due protagonisti del grande e piccolo schermo, diretti da Davide Sacco. Le attività del Teatrodante Carlo Monni sono a cura di Fondazione Accademia dei Perseveranti con la collaborazione e il sostegno di Regione Toscana, Comune di Campi Bisenzio, Chiantibanca, Unicoop Firenze (info e prezzi www.teatrodante.it).

In un garage chissà dove tre ragazzi lavorano per un partito di destra: creano fake news per manipolare la campagna elettorale. È l’ultima sera prima del silenzio elettorale e i sondaggi sono a loro favore; ma crollano improvvisamente quando Malosi, un giornalista molto seguito, distrugge in diretta il vicesegretario del partito. I ragazzi capiscono che l’unico modo per riportare la situazione a loro favore non è più creare false notizie sulla sinistra, ma screditare direttamente il giornalista. In pochi minuti investono migliaia di euro e mettono in rete la notizia che Malosi ha preso soldi dalla sinistra per pilotare la campagna elettorale. I ragazzi esultano quando il presidente di rete sospende la trasmissione di Malosi: hanno raggiunto il loro obiettivo, ma hanno anche finito il budget. Sono tre persone molto diverse tra loro: uno è mosso dalla rabbia, dall’ardore politico; l’altro fa questo lavoro per soldi, la terza sembra avere per Malosi un odio personale. Quando gli hacker si accorgono di essere rimasti a secco inizia una discussione accesa: come recuperare tutto quello che hanno investito?

SESTO POTERE

Nascita di una democrazia violata dall’odio, dal denaro e dalla vendetta

scritto e diretto da Davide Sacco

con Francesco Montanari, Cristiano Caccamo, Nina Torresi, Matteo Cecchi

con la partecipazione in video di Lorenzo Gioielli

e con la voce di Antonio Zavatteri

scene Luigi Sacco

costumi Valeria Pacini

musiche Davide Cavuti

disegno luci Luigi Della Monica

progettazione video Igor Renzetti

grafiche e animazioni video Elio Di Paolo e Francesco Rufini

fonico Fabio Molli

operatore video Sebastiano Mazzillo

attrezzista Emmanuele Esposito

produzione Ente Teatro Cronaca, LVF – Teatro Manini di Narni, Teatro Comunale di Sulmona “Maria Caniglia”

TICKET E INGRESSI

Biglietti stagione di prosa

Platea e palchi platea: intero 23,50€ / ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 20,00€ / soci Coop e Chianti Mutua 21.00€

Palchi I ordine: intero 18,00€ / ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 15,50€ / soci Coop 15.00€

Palchi II ordine: intero 13,50€ / ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 11,50€ / soci Coop 11.00

Ingresso last minute (dalle 20.50 della sera dello spettacolo su posti non prenotati)

17.50€ Platea / 13,50€ Palchi I ordine

INFO

Teatrodante Carlo Monni

piazza Dante 23, Campi Bisenzio (Fi)

T. 055 8940864

Whatsapp e Telegram 3463038170

biglietteria@teatrodante.it

www.teatrodante.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2024 alle 14:04 sul giornale del 29 gennaio 2024 - 16 letture






qrcode