SEI IN > VIVERE FIRENZE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Campi Bisenzio: partono dal Museo Gonfienti i primi passi per una biblioteca diffusa

3' di lettura
110

da Organizzatori


libri

Un progetto di biblioteca diffusa, per restituire ai cittadini e alle cittadine di Campi Bisenzio un servizio fondamentale in attesa del ripristino della biblioteca Tiziano Terzani dopo la distruzione causata dall’alluvione.

È questa la proposta di Fondazione Accademia dei Perseveranti, a cui è affidata dal Comune di Campi la gestione del Teatrodante Carlo Monni, oltre che della biblioteca Terzani e del Museo Archeologico Gonfienti. E proprio dal Museo Gonfienti si parte venerdì 19 gennaio alle 12.00, con l’inaugurazione presso il desk della struttura di un nuovo punto prestito che permetterà di restituire i libri presi in lettura prima dell’inagibilità e sceglierne altri da una selezione di titoli appositamente realizzata.

Un primo passo specificamente pensato per i più giovani – sono infatti per bambini e bambine, ragazzi e ragazze i libri a disposizione– che anticipa un’azione più ampia e trasversale diretta anche ai lettori adulti. Entro metà febbraio infatti l’obiettivo è potenziare il servizio con una piccola biblioteca all’interno del Teatrodante – circa 200 metri quadri e 3000 volumi, sempre per lettori in erba – e un Bibliobus offerto in comodato d’uso dal Comune di Firenze – 3000 libri a disposizione dedicati questa volta ai più grandi.

Un segnale di ripartenza per ripristinare un po’ di normalità, soprattutto per i giovani che hanno subito le perdite maggiori. La biblioteca Terzani infatti, in quanto centro per l’editoria dell’infanzia, vantava un catalogo di oltre 130.000 titoli di cui l’80% irrimediabilmente compromessi dall’acqua e dal fango. Anche per questo Fondazione Accademia dei Perseveranti sceglie di dedicare particolare attenzione ai giovani cittadini e alle giovani cittadine, ideando e realizzando per loro una stagione teatrale che sarà annunciata a breve e andrà in scena sul palcoscenico del Teatrodante.

“Un primo grande passo per la nostra biblioteca”, spiega la vicesindaca e assessora alla cultura del Comune di Campi Bisenzio Federica Petti. “È davvero emozionante poter ripartire col servizio bibliotecario, lo dobbiamo soprattutto ai bambini e alle bambine di Campi Bisenzio. Ancora più bello poterlo fare al nostro Museo, perché la cultura salva la cultura, con un pensiero fisso alla nostra biblioteca Terzani, gravemente colpita dall'alluvione, che sta resistendo per tutte e tutti noi”.

“Dopo l’alluvione Fondazione Accademia dei Perseveranti sta facendo l’impossibile per rendere agibili i presidi culturali di Campi nel più breve tempo possibile – aggiunge Sandra Gesualdi, direttrice generale della Fondazione – anche e soprattutto come stimolo per la ripresa della vita sociale e comunitaria. Dopo aver riaperto il teatro e rilanciato la stagione è doveroso tornare a fornire il servizio di biblioteca. Il diritto alla lettura infatti è elemento fondamentale di nutrimento per la società, e come sempre partiamo dalle generazioni più giovani, per fornir loro al contempo un sostegno allo sviluppo culturale, e un contributo alla serenità psicologica”.



libri

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2024 alle 12:33 sul giornale del 19 gennaio 2024 - 110 letture






qrcode