Giovane mugellano muore schiacciato dal treno.

1' di lettura 13/01/2014 - FIRENZE: Tragedia senza fine per il Mugello, drammaticamente legata alle ferrovie. I quotidiani di questa mattina (lunedì 13 gennaio) riportano infatti la notizia di un giovane operaio mugellano morto schiacciato da un treno alla stazione di Santa Maria Novella ieri sera poco prima di mezzanotte.

La vittima è Fabrizio Fabbri, 35 anni, mugellano. Il giovane era addetto alla formazione di un treno, con la funzione di manovratore scambista. Improvvisamente, durante le operazioni, una motrice è deragliata e lo ha schiacciato.

La vittima, come detto, era mugellana e padre di due bimbi. Secondo quanto riportato dalla stampa, l’uomo era impegnato alla preparazione di un treno pendolari per questa mattina. Si trovavano appena fuori dalla stazione centrale.

Impossibile dire, al momento, quale sia stata l’esatta dinamica dei fatti. Perchè il giovane si trovasse proprio in quel punto o se fosse sceso o meno dal treno. Quello che è sicuro è che il treno, per causa ancora da accertare, è uscito dai binari; e la carrozza lo ha schiacciato.

Per estrarre il corpo da sotto il treno è stata necessaria una lunghissima manovra; e a niente, naturalmente, è valso l’intervento del 118 o quello dei Vigili del Fuoco.






Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2014 alle 12:01 sul giornale del 14 gennaio 2014 - 572 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Nicola Di Renzone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/W1f